Il Gruppo di Ricerca





















Il nucleo direttivo

Danilo Manca
Il coordinatore del progetto

Ricercatore di filosofia teoretica presso l’Università di Pisa, dove dal 2014 organizza convegni internazionali con il centro di ricerche Zetesis. Si occupa di filosofia classica tedesca, fenomenologia, filosofia della mente, filosofia della letteratura, del pensiero di P. Valéry e W. Benjamin e del dibattito novecentesco sullo statuto della modernità e sul recupero del pensiero greco.

https://unimap.unipi.it/cercapersone/dettaglio.php?ri=123454

Daniele De Santis

Assistant Professor all’Università Carolina di Praga, dopo aver insegnato alcuni anni negli Stati Uniti. Si occupa di Husserl, delle origini della fenomenologia nel XIX secolo tra la filosofia trascendentale di Kant e il tardo idealismo di Lotze, e dei suoi sviluppi nel corso del ’900 in Italia e Germania, con particolare attenzione ai circoli di Gottinga e Monaco. https://cuni.academia.edu/danieledesantis

Pietro Gori

Ricercatore presso l’Università NOVA di Lisbona, dove insegna Filosofia della Scienza e della Conoscenza e dirige il “Lisbon Nietzsche Group”. Si occupa di cultura scientifica dei sec. XIX-XX e delle sue implicazioni filosofiche, in particolare di F. Nietzsche, E. Mach, W. James e M. Hesse (su cui dirige un progetto internazionale). A Nietzsche ha dedicato diversi studi monografici e ha curato per Carocci la traduzione del Crepuscolo degli idoli.
https://ifilnova.pt/en/people/pietro-gori/

Francesco Rossi

Professore associato in Letteratura tedesca all’Università di Pisa. È stato borsista dell’Alexander von Humboldt-Stiftung (2016). La sua produzione scientifica riguarda prevalentemente il Settecento tedesco, il periodo classico-romantico, il Decadentismo e la Moderne, i rapporti tra estetica, letteratura e religione, gli studi di traduzione descrittivi, la teoria e la storia dei generi letterari e saggistici. Coordina il progetto di ricerca dell’Università di Pisa “Il simulacro nella letteratura e nella cultura medievale, moderna e contemporanea”.
https://people.unipi.it/francesco_rossi/

Membri

Carlo Altini

Carlo Altini è professore di Storia della filosofia nell’Università di Modena e Reggio Emilia, direttore scientifico della Fondazione San Carlo (Modena), co-direttore della collana “Straussiana. Studi e testi” (Edizioni ETS) e membro di direzione della rivista “Filosofia politica” (Editrice Il Mulino). Nei suoi studi si è occupato delle origini, dello sviluppo e della crisi della modernità filosofica e politica, attraverso ricerche sui classici del Seicento (Hobbes e Spinoza) e del Novecento (L. Strauss, C. Schmitt, K. Löwith, A. Kojève, G. Scholem), oltre che su concetti quali democrazia, sovranità, progresso, potere, utopia, potenza/atto.
http://personale.unimore.it/rubrica/dettaglio/caltini

Giovanni Cerro

Tutor della Scuola Internazionale di Alti Studi della Fondazione Collegio San Carlo di Modena, è dottore di ricerca in Scienze della cultura e consigliere di amministrazione della Fondazione Pietro Lombardini per gli studi ebraico-cristiani. Si occupa dei rapporti tra scienza e politica nell’Europa contemporanea, con attenzione all’eugenetica e al razzismo, e dell’opera di György Lukács e Delio Cantimori.

Alfredo Ferrarin

Professore ordinario di Filosofia teoretica presso l’università di Pisa, dopo nove anni a Boston University, è stato visiting professor in alcune università europee. Ha pubblicato nove volumi e circa ottanta saggi, principalmente su Aristotele, Kant, Hegel, Husserl, Hobbes, Galilei e Descartes. Il suo ultimo volume, di prossima pubblicazione, è Un mondo non di questo mondo. La realtà delle immagini e l’immaginazione. È direttore della collana Dialectica presso ETS, Pisa.
https://unipi.academia.edu/AlfredoFerrarin/CurriculumVitae

Guido Frilli

Guido Frilli è dal 2017 assegnista di ricerca in storia della filosofia presso l’Università di Firenze; è stato allievo della Scuola Normale Superiore di Pisa e ha svolto il dottorato a Firenze e Paris 1 Panthéon-Sorbonne. Si occupa di filosofia classica tedesca (Hegel, Jacobi e Fichte) e di filosofia rinascimentale e primo-moderna (Machiavelli, Hobbes), indagando in particolare i temi delle passioni, della sensibilità, dell’antropologia morale e politica, e dell’idea di filosofia.
https://unifi.academia.edu/GuidoFrilli

Helmut Heit

Direttore del Kolleg Friedrich Nietzsche presso la Klassik Stiftung Weimar, una delle maggiori istituzioni federali per la cultura e la ricerca in Germania. Ha studiato filosofia e scienze politiche ad Hannover, Melbourne e Berlino. È stato professore associato di filosofia tedesca ed europea e vicedirettore dell’Accademia di cultura europea all’Università Tongji di Shanghai. Si occupa di filosofia della cultura, filosofia della scienza, teoria critica, filosofia sociale e identità e valori europei. La sua ricerca si estende la filosofia tedesca del XIX e XX secolo e la filosofia greca antica. È co-direttore della rivista Nietzsche-Studien e della serie Nietzscheforschung per de Gruyter), membro del comitato esecutivo della Nietzsche-Gesellschaft, è stato direttore fondatore del Berliner Nietzsche-Colloquium.

Andrea Pinazzi

Andrea Pinazzi è assegnista di ricerca in Filosofia teoretica alla Sapienza Università di Roma, si è formato tra Roma e Parigi ed è stato borsista dell’Istituto Italiano per gli Studi Storici di Napoli. Da alcuni anni si occupa di storia dell’idea di Europa, con particolare attenzione al Novecento italiano. Tra le sue pubblicazioni: Attualismo e problema giuridico. La filosofia del diritto alla scuola di Giovanni Gentile.
https://uniroma1.academia.edu/AndreaPinazzi

Federica Pitillo

Federica Pitillo è assegnista di ricerca in Filosofia Teoretica presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Ha svolto il Dottorato di Ricerca presso l’Università Sapienza di Roma e la Friedrich-Schiller-Universität di Jena con una dissertazione sul ruolo del Verstand negli scritti jenesi di Hegel, di prossima pubblicazione. È stata borsista presso l’Istituto Italiano per gli Studi Storici (2019-2021), e borsista DAAD presso la FSU di Jena (2017) e la Bauhaus-Universität di Weimar (2014). Ha pubblicato svariati contributi sulla filosofia hegeliana e sulla sua ricezione nell’idealismo italiano.
https://iiss-it.academia.edu/FedericaPitillo

Alice Pugliese

Professore associato di Filosofia morale presso l’Università di Palermo – Dipartimento di Studi umanistici. Collabora con le attività di insegnamento e ricerca dell’Archivio Husserl dell’Università di Colonia e con il Network di ricerca internazionale gPhen: Genetic Phenomenology and the Human Sciences. Si occupa di fenomenologia husserliana, teorie fenomenologiche di soggettività e intersoggettività, antropologia filosofica, etica pubblica e bioetica.
https://www.unipa.it/persone/docenti/p/alice.pugliese

Alberto L. Siani

Professore Associato di Estetica presso il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa, dopo aver insegnato a Münster e Istanbul. Si occupa soprattutto di estetica dell’idealismo tedesco, pragmatismo e filosofia del paesaggio. Tra le pubblicazioni, il volume Morte dell’arte, libertà del soggetto. Attualità di Hegel (2017) e Antisubjectivism and the End of Art: Heidegger on Hegel, in The British Journal of Aesthetics (2020).
https://people.unipi.it/alberto_siani/